I Boreali Nordic Festival

Pronti per una nuova tappa del festival letterario di Iperborea? I Boreali Nordic Festival 2018 arriva a a Cagliari, in Sardegna! Potete immaginare un modo migliore di inaugurare l’estate? Ecco il programma degli eventi!

Mercoledì 20 e giovedì 21 giugno i Boreali – Nordic festival arriva a Cagliari grazie alla collaborazione con il Marina Café Noir, un importante festival letterario della Sardegna giunto alla XVI edizione e organizzato dall’Associazione Chourmo e che prosegue fino al 23 giugno.

Incontri con gli autori, eventi e laboratori per bambini, omaggi a Stig Dagerman e Arto Paasilinna, la prima presentazione pubblica di The Passenger, il nuovo progetto editoriale di Iperborea, insomma, sembra che saranno proprio due giorni molto intensi a I Boreali Nordic Festival 2018 a Cagliari. Ecco il programma degli incontri che, nonostante lo splendido mare sardo e il caldo del sole sulla pelle, vi condurranno lontano, sempre più a nord.

Iperborea: I Boreali Nordic Festival 2018 a Cagliari. Ecco il programma

Mercoledì 20 giugno

Piazza San Domenico (Cagliari)

  • 18.00 Saluto inaugurale con Pietro Biancardi, editore di Iperborea e ideatore de I Boreali Nordic Festival, e l’Associazione Chourmo del Marina Café Noir.
  • 18.15 Cosa sogna, in cosa crede, cosa teme un islandese? Presentazione in anteprima nazionale di The Passenger, il nuovo progetto editoriale di Iperborea. Si tratta di una collana di reportage letterari e saggi narrativi che ha l’obiettivo di raccontare la vita contemporanea di un paese e dei suoi abitanti. Il primo numero, in libreria dal 14 giugno, è dedicato all’Islanda. Con Pietro Biancardi, Marco Cassini, Cristina Gerosa.
  • 19.00 A Nord delle storie. Incontro con Jan Brokken. L’autore di Bagliori a San Pietroburgo parlerà della sua produzione letteraria con Francesca Fradelloni.
  • 20.00 La rappresentazione del mondo. Incontro con Fredrik Sjöberg. Nicola Muscas intervista l’entomologo svedese autore de L’arte di collezionare mosche.

Piazza Garibaldi (Cagliari)

  • 21:00 Anime baltiche: Ėjzenštejn contro Ėjzenštejn. Reading/concerto su Anime Baltiche. Con Emilia Agnesa e Stefano Guzzetti.
  • L’arte della fuga. Un viaggio musicale e teatrale che utilizza come guida non turistica il libro di Fredrik Sjöberg, L’arte della fuga. Con Daniel Dwerryhouse, Frantziscu Medda “Arrogalla”, Mauro Palmas.
  • 23.00 La politica dell’impossibile. Omaggio a Stig Dagerman. Con Camilla Soru.

Giovedì 21 giugno:

Piazza Garibaldi (Cagliari)

  • 18.00 Aquiloni Dream. Omaggio a Ulf Stark a un anno dalla sua scomparsa. Questo grande scrittore per l’infanzia, verrà ricordato con i bambini e i ragazzi dei laboratori di costruzione di aquiloni a cura di di Alessia Marrocu e ispirato al libro Sai fischiare, Johanna?
  • 18:30 I Mumin, i bimbi e i nonni nel mondo di Tove Jansson e Ulf Stark. Altro incontro dedicato ai lettori più piccoli. Parteciperanno all’evento Luca Gasole, Pietro Olla, Dimitri Porcu.
  • 21.00 Il tempo e le parole. Reading/concerto su I soldati delle parole e 1947 di Elisabeth Åsbrink.
  • 22.00 Il perché della lepre. Omaggio ad Arto Paasilinna. Con Stefano Raccis.

Piazza San Domenico

  • 19.00 1947, dove comincia il presente. Partecipano all’evento e alla presentazione del libro l’autrice svedese di 1947, Elisabeth Åsbrink, e il giornalista Celestino Tabasso.
  • 20.00 I fatti diventano storie. Frank Westerman autore de I soldati delle parole, dialoga con l’antropologo Andrea Staid.

Se siete in Sardegna non perdetevi l’evento più nordico dell’anno con Iperborea! I Boreali Nordic Festival 2018 vi aspetta a Cagliari. Se volete leggere della mia esperienza a I Boreali Nordic Festival di Iperborea a Milano scorrete il testo in fondo all’articolo, troverete anche le foto delle mie copie autografate da Siri R. H. Jacobsen e Jón Kalman Stefánsson!

Iperborea: I Boreali Nordic Festival 2018 a Venezia il 7 e l’8 giugno

Il programma per gli incontri di Venezia, giovedì 7 e venerdì 8 giugno, in collaborazione con Libreria MarcoPolo e Palazzo Grassi, è davvero ricco. Previsti grandi ospiti tra cui Pino Costalunga, Valerio Millefoglie e, proprio come a Milano, la brillante autrice di Isola, Siri R. H. Jacobsen. Ci aspettano due giorni di bellezza, tra l’incanto di una delle città più belle d’Italia e i meravigliosi testi (con le loro eccezionali copertine) di Iperborea. Cosa prevede il programma?

 I Boreali Nordic Festival 2018

I boreali Nordic Festival 2018 a Venezia: il programma

Giovedì 7 giugno a Palazzo Grassi:

  • Ore 19.30: incontro con Natascha Lusenti e Siri R. H. Jacobsen, autrice di Isola. Un viaggio poetico alle isole Faroe, seguendo la trama del suo romanzo, ma anche la storia, le leggende e le tradizioni di queste terre estreme, a nord. Si parlerà anche di migrazione e appartenenza, e durante l’incontro l’attrice Silvia Piovan leggerà brani dal romanzo. Imperdibile la degustazione dei menu a tema nordico a cura di chefyouwant durante l’intervallo nel bar del Teatrino. Troverete snack o dessert a 4 euro, e una birra Nørden Ceres in omaggio (fino a esaurimento scorte).
  • Ore 21:00: Valerio Millefoglie si candida al Guinness dei Primati della Lettura Veloce dando vita al romanzo più ambizioso e mai pubblicato di Arto Paasilinna: Opera Omnia.

Venerdì 8 giugno alla libreria MarcoPolo:

  • Ore 18.00: lettura animata di Pino Costalunga che approfondirà il romanzo Sai fischiare, Johanna? di Ulf Stark, vincitore del Premio Andersen 2018.
  • Ore 20.00: L’evento “Erotico erratico: breve esplorazione del tema amoroso nei vagabondi nervosi di Knut Hamsun”, a cura della scandinavista Sara Culeddu, chiuderà il festival. In questo incontro si esplorerà la forza motrice dell’eros in alcuni dei primi capolavori del premio Nobel Knut Hamsun, il più grande e controverso scrittore norvegese del Novecento.

Inoltre dal 4 al 10 giugno 2018 nello spazio espositivo della Libreria MarcoPolo alla Giudecca, sarà possibile visitare una mostra bibliografica sulle più belle copertine delle edizioni Iperborea (sempre meravigliose!) e ci sarà anche un’imperdibile selezione musicale che raccoglie il meglio dal Nord Europa.



Ho avuto il piacere di partecipare all’edizione di Milano a febbraio di questo meraviglioso festival, e sono sicura che anche la tappa di Venezia sarà un vero e proprio spettacolo. Lo scorso febbraio a Milano ho incontrato di persona e avuto il privilegio di intervistare l’autrice di Isola, Siri R. H. Jacobsen, e di ascoltare il magistrale Jón Kalman Stefánsson, che ha autografato la mia copia de I pesci non hanno gambe. Se volete, vi racconto tutto qui.

 I Boreali Nordic Festival 2018

Iperborea: I Boreali Nordic Festival 2018: la mia esperienza a Milano

Finalmente ce l’ho fatta: ho partecipato a I Boreali Nordic Festival 2018 di Iperborea! Sono appena tornata da Milano, viaggialettori, da quello che è stato un (breve ma intenso) viaggio letterario un po’ diverso dal solito. Stavolta infatti non ho seguito i personaggi di un romanzo, e non sono finita ad esplorare i Navigli per approfondire qualche trama segreta tra le pagine di un libro. Ma sono stati sempre i libri a portarmi a Milano, e in particolare quei meravigliosi libri dal formato stretto e allungato con delle copertine favolose: sono partita per partecipare a I Boreali Nordic Festival 2018.

I Boreali Nordic Festival 2018

I Boreali Nordic Festival 2018

Di che si tratta? Del festival organizzato da Iperborea che si è tenuto dal 22 al 25 febbraio a Milano. Un evento meraviglioso in cui si susseguono incontri con gli autori, presentazioni di libri, concerti e party, tutti orientati sulla letteratura e narrativa nordica.

L’ufficio stampa di Iperborea mi ha gentilmente invitata per il 23 febbraio ad un colloquio e confronto tra alcuni blogger e la scrittrice danese Siri Ranva Hjelm Jacobsen, di cui avevo letto Isola. Inoltre sapevo che il 22 febbraio Jón Kalman Stefánsson avrebbe inaugurato la manifestazione… impossibile resistere. Ho preparato uno zaino, l’ho riempito di libri, e sono partita.

I Boreali Nordic Festival 2018: Jón Kalman Stefánsson

All’apertura de I Boreali Nordic Festival 2018 presso il Teatro Franco Parenti di Milano, giovedì 22 febbraio, nonostante la pioggia battente c’erano tantissime persone per Stefánsson, che ha fatto un intervento meraviglioso, profondo e poetico proprio come le pagine dei suoi libri.
Islanda. L’isola grande come l’universo, questo il titolo dell’intervento dell’autore islandese le cui parole mi hanno spinta prima a visitare la terra del ghiaccio e del fuoco, e poi a seguirlo a Milano. Intervistato da Andrea Vitali, Stefánsson ha parlato di poesia. Ha fatto anche riflessioni sul tempo, sulla qualità della vita, ma anche, con un acuto senso dell’umorismo e una tagliente ironia, sulla politica, sulle scelte, e sull’importanza di coltivare in noi una consapevolezza sempre vigile.

Stefánsson: Il cuore ha sempre bisogno di parole, al di là di tutte le scoperte e le evoluzioni tecnologiche. Oggi più che mai avremmo bisogno di sederci a un tavolo, scrivere una lettera e poi andare ad inviarla. È uno slow food per l’anima.

I Boreali Nordic Festival 2018

I Boreali Nordic Festival 2018: Siri Ranva Hjelm Jacobsen

Venerdì 23 febbraio invece ho avuto l’opportunità di intervistare l’autrice di Isola, Siri Jacobsen, in un’atmosfera deliziosamente informale in compagnia di altri blogger. Il confronto è stato interessantissimo: non solo la scrittrice danese è stata super disponibile e ha risposto alle nostre domande, ma si è aperta al dialogo, regalandoci un’esperienza fantastica! A seguire il suo intervento aperto al pubblico: Di cosa parliamo quando parliamo di radici. Un canto d’amore alle isole Faroe. Un intervento altrettanto interessante e anche stavolta aperto sul mondo a trecentosessanta gradi: si è parlato di appartenenza, ma anche di indipendenza, di multiculturalità.

Jacobsen: Leggere è fare pratica di empatia.

Sonia Folin è stata una splendida interprete in entrambe le serate, mediando per il pubblico e spostandosi da una lingua all’altra per garantire la comunicazione tra tutti.
È stato un piacere conoscere Simona Adinolfi e Francesca Gerosa dell’ufficio stampa di Iperborea, che sono preparatissime e davvero disponibili. E poi l’emozione di tornare a casa con le copie di alcuni dei libri che ho amato di più che ora conservano tra le pagine una dedica e la firma degli autori… Insomma, l’esperienza, nel complesso, è stata pazzesca, viaggialettori, e ci tenevo a raccontarvela.

I Boreali Nordic Festival 2018

Qualcuno di voi è stato a I Boreali Nordic Festival 2018 a Milano? O per caso andrete agli incontri di Venezia, Cagliari o Udine? Se vi va fatemi sapere! Trovate qui maggiori informazioni sui programmi.

Avete letto Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen? Se volete, qui trovate la mia recensione. Se invece siete curiosi di scoprire cos’altro ho combinato a Milano, allora non perdetevi #followthebooks: Guida galattica per gli autostoppisti, di Adams (libro n.6)